pexels-nubia-navarro-(nubikini)-385998

LOGBOOK

Grande attesa per la mobilità a Berlino, come vedrete nei commenti, ma questi ragazzi non sono poi più partiti causa covid. La mobilità è stata cancellata e una nuova selezione per una nuova mobilità è stata realizzata MALAGA dal 22/11/2021 al 13/12/2021

Here all students that will participate to the Erasmus+ project EUCULTMANAGEMENT will send a contribution before and during the mobility.

BERLIN 20/04-11/05/2020

Below we publish the original contributions written and sent by the students who will participate in the Erasmus+ project in Berlin.

Aspettative e obiettivi della mia mobilità a Berlino. Perchè ho scelto di partecipare ad un progetto ERASMUS +

Monica, Istituto Meloni – Oristano

Studio il tedesco da cinque anni e avendo già vissuto a Berlino per un mese l’estate scorsa per frequentare una scuola di lingua per migliorare il mio tedesco, non vedo l’ora di tornare e rivivere questa città meravigliosa, rivedere le sue strade e le sue bellezze, il Mauer Park e la sua vitalità, musica, arte, la National Gallery, il muro di Berlino e la storia che si porta dietro, i musei e i cinema che trasmettono film anche in lingua originale, il Tiergarten, il Siegessäule, la torre della radio, la porta di Brandeburgo, Alexanderplatz, Postdamer Platz, Friedrichstraße, i teatri, la libreria Dussman, la linea S1 e S41 della metro, il Molucole Man, e tanto altro ancora!!

Nonostante però la conosca già, sono molto curiosa di viverla e vederla da un punto di vista più ‘professionale’, conoscere un ambiente lavorativo e poter finalmente riprendere quotidianamente una conversazione in tedesco con dei berlinesi!! 

Ho scelto di partecipare a questo progetto proprio per potermi mettere di nuovo alla prova e migliorare ulteriormente il mio tedesco, ma soprattutto perché un’opportunità del genere non potevo certo rifiutarla, e oltre che essere un’esperienza che si rivelerà essere bellissima e divertente, mi tornerà utile per il futuro! Come si usa dire: prendo due piccioni con una fava!

E chissà, magari incontrerò anche alcune persone che ho conosciuto in un estate!!!

Giada, Istituto Meloni – Oristano

Ho scelto di partecipare a questo progetto “erasmus plus” perchè, penso che un’esperienza di questo tipo possa essere, per me, un’opportunità di crescita personale e che possa ampliare le mie conoscenze dal punto di vista lavorativo al fine di acrescere il mio bagaglio culturale/professionale da poter poi utilizzare un domani nel mondo del lavoro. Penso sia un’ottima opportunità per poter raggiungere degli obbiettivi da me prefissati in questo ultimo periodo, uno di questi è quello di potenziare la lingua tedesca. Inoltre, dopo l’esperienza in Turchia con intercultura ho voglia di conoscere nuove culture, il loro stile di vita, le loro tradizioni e abitudini, ampliare le mie amicizie e adattandomi a ciò, e cercando di capire e accogliere ogni diversità, confrontandomi con loro giorno dopo giorno. Questo confronto con persone di un’altro Stato, per quanto confinante, è sicuramente stimolante al fine di crescere come persona, e sicuramente per migliorare le mie capacità relazionali, insieme alle mie capacità lavorative e collaborative. Altro fattore, non meno importante, è quello turistico…viaggiare mi è sempre piaciuto e l’esperienza in Turchia ha amplificato questa voglia di conoscenza…non solo culturale ma anche dal punto di vista religioso e culinario…e poi Berlino penso sia una bellissima città.

Lorenzo, Istituto Meloni – Oristano

Le aspettative e gli obiettivi che ho per quanto riguarda la mia mobilità a Berlino sono diversi. Prima di tutto il miglioramento sia nella lingua tedesca che in quella inglese, un aiuto nel chiarire le idee della vita post diploma e la possibilità quindi di trovare dei contatti all’estero per un lavoro futuro. Un nuovo tipo di esperienza lavorativa all’estero e quindi un cambiamento per quanto riguarda la comunicazione sul lavoro rispetto alle precedenti esperienze lavorative in Italia. Il miglioramento personale per quanto riguarda le capacità di apprendimento e adattamento ad un diverso ambiente da quello abituale.

Ho scelto di partecipare ad un progetto Erasmus perchè mi piace viaggiare, conoscere nuovi posti e nuove realtà diverse dalla nostra, scoprire le diversità tra il nostro paese e la Germania (in questo caso), per la curiosità di vivere una vita di tutti i giorni in una città come Berlino. Mi aspetto inoltre di stringere nuove amicizie, sia con i compagni di Erasmus provenienti dalle altre scuole, sia con ragazzi tedeschi, sono molto curioso di conoscere la città, sia per quanto riguarda la storia che l’arte e tutti gli aspetti positivi e negativi che una città grande come Berlino possa avere. Mi piacerebbe uscire con dei ragazzi del posto che conoscano bene la città, per poter capire cosa i ragazzi tedeschi fanno quando stanno con gli amici, come passano il tempo, come si divertono tra amici e quindi le principali differenze tra lo stile di vita di un ragazzo italiano come potrei essere io e un ragazzo tedesco. Spero di adattarmi presto e imparare il più possibile la lingua tedesca, mi impegnerò per farlo, spero di divertirmi ma allo stesso tempo di imparare tutto ciò che mi sarà possibile!

Sara, Istituto Meloni – Oristano

Ho scelto di partecipare a questo progetto ERASMUS+ perché mi sembrava una bella opportunità per visitare un altro paese e potenziare allo stesso tempo l’apprendimento della lingua tedesca. Da questo soggiorno a Berlino mi aspetto nuove esperienze costruttive e fondamentali per la mia crescita personale ma anche professionale, dato che comunque avrò a che fare con un’organizzazione di lavoro diversa dalla nostra. Sono sicura del fatto che tutto questo mi servirà per capirmi meglio e in un certo senso aumentare la fiducia nelle mie capacità, e anche a sapermi autogestire. Come obbiettivi ho sicuramente quello di conoscere nuove persone, sia la famiglia che deciderà di ospitarmi che i miei compagni di viaggio; spero di riuscire a vedere più posti possibili e di tornare a casa con un padronanza del tedesco migliore di quella che ho ora. Mi auguro di poter vivere un’esperienza magnifica, serena e di uscirne gratificata e maturata.

Laura, Istituto Meloni – Oristano

Le motivazioni per le quali ho scelto di partecipare ad un programma Erasmus+ sono diverse; tra cui il desiderio e la curiosità di conoscere una grande città come Berlino che con il suo patrimonio storico, artistico e culturale riunisce turisti provenienti da tutto il mondo. La voglia di lavorare e di fare uno stage formativo, il bisogno di vedere una realtà lavorativa internazionale e la necessità di migliorare le mie competenze professionali, mi hanno spinto a scegliere di partecipare al progetto e di fare quindi una nuova esperienza che promuove il dialogo interculturale attraverso l’alternanza scuola lavoro e l’immersione in un’altra cultura. Amo viaggiare e il turismo è per me un settore stimolante nel quale ho la possibilità di entrare a contatto con persone di diverse culture, lingue e tradizioni. Il mio obiettivo è anche quello di eliminare, nel mio piccolo, le barriere e i pregiudizi che molto spesso si creano fra di noi; e vivere all’interno di una famiglia ospitante fa sì che con la comunicazione e la condivisione si abbattano queste barriere, comprendendo meglio e apprezzando le differenze culturali. Da questa esperienza mi aspetto di conoscere meglio me stessa, essere più responsabile, ampliare le mie conoscenze linguistiche, entrare a far parte del mondo del lavoro e soprattutto avere un’esperienza così importante alle spalle che mi aiuterà sicuramente in futuro, dal momento che al termine della scuola mi trasferirò in Germania.

Giovanni, Istituto Pischedda – Bosa

Mi chiamo Giovanni e sono uno studente dell’Istituto d’Istruzione Superiore G.A. Pischedda di Bosa dove frequento il terzo anno dell’indirizzo Alberghiero. Il mio percorso scolastico mi ha consentito di acquisire una discreta conoscenza e competenze nelle discipline di indirizzo, quali Accoglienza Turistica e Diritto e Tecniche Amministrative e nelle lingue straniere, Inglese e Tedesco. Studio con piacere tutte le materie del corso ma provo particolare interesse per le materie linguistiche, soprattutto l’inglese; mi piacerebbe poter misurare in un paese straniero le mie competenze ma anche altre varie ragioni, prettamente professionali, mi hanno spinto a candidarmi all’Erasmus Plus “EU CULT MANAGEMENT”, tra queste rientra il mio desiderio di voler lavorare un domani nel settore turistico. Ho lavorato a lungo presso una pizzeria, dove svolgevo il ruolo di cameriere. Ritengo di avere capacità di adattamento e di saper lavorare bene sia singolarmente che in gruppo; capacità di ascolto, intuito, capacità di osservazione. Ho attitudine a svolgere diligentemente i compiti assegnati. Sarei lieto di poter svolgere un’esperienza di 21 giorni in una città come Berlino, che ritengo possa essere un’occasione di arricchimento culturale e professionale.

Claudia, Istituto Pischedda – Bosa

Mi chiamo Claudia, sono una studentessa dell’Istituto d’Istruzione Superiore G.A. Pischedda di Bosa, dove frequento la quarta superiore dell’indirizzo Alberghiero nel settore Accoglienza. Il mio percorso di studio mi ha consentito di acquisire conoscenze e competenze in particolar modo nelle discipline Servizio di vendita, Ricevimento, Diritto e Tecniche Amministrative del Turismo e in particolar modo nelle lingue Tedesco e Inglese. Studio con piacere le lingue straniere e sarebbe per me un’occasione fantastica mettere alla prova le mie abilità in un contesto lavorativo di una città ricca di storia e cultura come Berlino. Durante l’esperienza formativa dell’Alternanza Scuola-Lavoro ho ricoperto la mansione di addetto al ricevimento, vorrei ricoprire questo ruolo in futuro nell’ambito lavorativo. Ritengo essere diligente, di sapermi adattare e di saper lavorare in gruppo. Sarei felice di poter trascorrere un’esperienza di 21 giorni in una città come Berlino che, sono sicura, possa darmi molti vantaggi.

Cristian Antonio, Istituto Pischedda – Bosa

Mi chiamo Cristian Antonio, sono uno studente dell’Istituto di Istruzione Superiore G. A. Pischedda di Bosa dove frequento la quarta superiore dell’indirizzo Amministrazione, Finanzia & Marketing (AFM). Il mio percorso scolastico mi ha consentito di acquisire una discreta conoscenza e competenza nelle discipline di indirizzo quali Diritto, Economia Aziendale, Informatica e le lingue straniere, inglese e Francese. Amo studiare le lingue straniere, in particolare modo l’inglese, e mi piacerebbe misurare le mie competenze in un Paese straniero. Altre ragioni hanno contribuito a maturare la mia volontà di candidarmi all’Erasmus Plus “EU CULT MANAGEMENT”, tra questi rientra il mio desiderio di voler lavorare in futuro nel settore turistico. Ho avuto l’opportunità di lavorare presso un pubblico esercizio adibito alla vendita di bevande e ristorazione, dove svolgevo con capacità il lavoro al banco, alla caffetteria e in sala. Ritengo di aver capacità di adattamento e di saper lavorare bene in collaborazione con altri, capacità di ascolto, discreta cultura, intuito, capacità di osservazione. Sarei felice di poter svolgere l’esperienza di 21 giorni a Berlino, che ritengo occasione di arricchimento personale e professionale.

Massimo, Istituto Pischedda – Bosa

Mi chiamo Massimo e sono uno studente dell’Istituto di Istruzione Superiore G. A. Pischedda di Bosa dove frequento la quinta superiore dell’indirizzo Amministrazione, Finanzia & Marketing (AFM). Durante il mio percorso scolastico, ho raggiunto diverse conoscenze nelle materie di indirizzo: Diritto, Economia aziendale e politica. Le motivazioni che mi hanno spinto a partecipare al progetto “Erasmus Plus”, sono il desiderio di conoscere una nuova cultura e inoltre, quella di comprendere i meccanismi di un’impresa tedesca, poiché la Germania è il Paese con una delle economie più all’avanguardia nel mondo. Non ho problemi nel relazionarmi con le persone in ambito lavorativo e sono aperto alla collaborazione con altre persone, tendo sempre a svolgere e a portare a termina ogni compito assegnato con massima serietà. Penso dall’esperienza di 21 giorni a Berlino, città ricca di storia e cultura, trarrò un grande vantaggio sia a livello professionale che personale.

Davide, Istituto Professionale per l’Agricoltura Agrario di Sorgono

Sono Davide ho 18 anni, frequento la 5°a dell’istituto professionale per l’agricoltura agrario di Sorgono. Ho scelto di partecipare a questo progetto di erasmus denominato TNC TALENT AND CREATIVITY con destinazione Berlino,Germania perchè trovo fondamentale avere esperienze all’estero qualunque sia il lavoro che si vuole intraprendere in futuro. Secondo me non c’è modo migliore di imparare una lingua proprio viaggiando nel posto. Anche se ciò all’inizio potrà risultare un pò difficile viste le differenze linguistiche e vista la mia scarsa preparazione in tedesco dato che non ho mai seguito corsi riguardanti questa lingua alla fine sarà solo tanto di guadagnato perchè sto cercando di imparare una nuova lingua che se non avessi partecipato a questo progetto probabilmente non avrei mai pensato di imparare tedesco. Avendo già due esperienze all’estero le quali una a Mami,Florida e una Los Angeles,California ogniuna di quindici giorni quando mi è stato proposto di partire mi sono subito dato volontario perchè ho ritenuto questo progetto un occasione da non farsi sfuggire dalle mani.

Alessandro, Istituto Tecnico Economico Antonio Maxia di Aritzo

Mi chiamo Alessandro, sono uno studente iscritto al Quarto anno dell’Istituto Tecnico Economico Antonio Maxia di Aritzo. Gli obbiettivi che intendo raggiungere attraverso la mobilità a Berlino sono diversi; sicuramente migliorare le mie capacità comunicative in lingua inglese, familiarizzare con cultura e stili di vita diversi da quelli della mia quotidianità perché sebbene tutti facciamo parte dell’Unione europea è anche vero che ciascun paese si caratterizza per le proprie peculiarità.

Tramite le mie capacità di adattamento, osservazione, collaborazione e comunicazione spero di poter raggiungere tutti gli obbiettivi che mi sono prefissato, ritengo di poter portare avanti i compiti che mi vengono assegnati con efficienza, tra l’altro l’esperienza Erasmus mi consentirà di mettermi in gioco, ossia di affrontare la mia timidezza relazionandomi con giovani che provengono da realtà ed esperienze culturali diverse.

Nicole, Istituto Professionale Statale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Desulo

Mi chiamo Nicole, sono una studentessa iscritta al Quinto Anno dell’Istituto Professionale Statale per l’Enogastronomia e l’ospitalità Alberghiera di Desulo (Nu). Il mio percorso scolastico mi ha consentito di acquisire una discreta conoscenza e competenza delle discipline di indirizzo, quali i Servizi dell’Enogastronomia, Diritto e le Tecniche Amministrative del settore turistico e le Lingue Straniere (Francese e Inglese). Ritengo di avere capacità di adattamento e di saper lavorare bene in collaborazione con altri; capacità di ascolto, discrezione, buona cultura, intuito, capacità di osservazione. Ho attitudine a portare avanti con diligenza i compiti assegnatimi. Studio con piacere le lingue straniere, in particolar modo l’inglese e mi piacerebbe poter misurare in un Paese straniero la mia competenza, oltre ciò esistono varie ragioni che hanno contribuito a maturare questa mia volontà a candidarmi all’Erasmus Plus “EU CULT MANAGEMENT”, in primo luogo prettamente professionali: tra queste rientra il mio desiderio di voler lavorare un domani nel settore turistico. Per questo motivo, credo che un’esperienza di 20 giorni in una città come Berlino sarebbe un’ottima occasione per perfezionare la mia formazione.

Lorenzo, Istituto Professionale Statale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Desulo

Mi chiamo LORENZO, sono uno studente inscritto la Quarto Anno dell’Istituto Professionale Statale per l’Enogastronomia e l’ospitalità Alberghiera di Desulo (Nu). Il mio percorso scolastico mi ha consentito di acquisire una discreta conoscenza e competenza delle discipline di indirizzo, quali i Servizi dell’Enogastronomia, Diritto e le Tecniche Amministrative del settore turistico e le Lingue Straniere (Francese e Inglese). Ho avuto l’opportunità di svolgere diversi periodi di tirocinio lavorativo presso un pubblico esercizio adibito alla vendita di bevande, con mansione di “Commis di bar”, esperienza importante per perfezionare la mia formazione. Ritengo di avere capacità di adattamento e di saper lavorare bene in collaborazione con altri. Ho attitudine a portare avanti con diligenza i compiti assegnatimi. Sarei felice di poter svolgere un’esperienza di 20 giorni in una città come Berlino, che ritengo occasione di arricchimento personalmente e professionale.

Maria Laura, Istituto Professionale Statale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Desulo

Mi chiamo MARIA LAURA, sono uno studentessa inscritta al Quinto Anno del’Istituto Professionale Statale per l’Enogastronomia e l’ospitalità Alberghiera di Desulo (Nu). Il mio percorso scolastico mi ha consentito di acquisire una discreta conoscenza e competenza delle discipline di indirizzo, quali i Servizi dell’Enogastronomia, Diritto e le Tecniche Amministrative del settore turistico e le Lingue Straniere (Francese e Inglese). Studio con piacere le lingue straniere, in particolar modo l’inglese e mi piacerebbe poter misurare in un Paese straniero la mia competenza, oltre ciò esistono varie ragioni che hanno contribuito a maturare la mia volontà a candidarmi all’Erasmus Plus “EU CULT MANAGEMENT”, in primo luogo prettamente professionali: tra queste rientra il mio desiderio di voler lavorare un domani nel settore turistico. Ho avuto l’opportunità di svolgere diversi periodi di tirocinio lavorativo presso un pubblico esercizio adibito alla vendita di bevande, con mansione di “Commis di bar”, dove svolgevo con capacità professionali il lavoro di banco, caffetteria e mescita. Ritengo di avere capacità di adattamento e di saper lavorare bene in collaborazione con altri; capacità di ascolto, discrezione, buona cultura, intuito, capacità di osservazione. Ho attitudine a portare avanti con diligenza i compiti assegnatimi. Sarei felice di poter svolgere un’esperienza di 20 giorni in una città come Berlino, che ritengo occasione di arricchimento personalmente e professionale.

Sofia Rita, Istituto Mossa – Oristano

Mi chiamo Sofia Rita, ho diciotto anni e frequento la classe 4° dell’indirizzo turistico presso l’Istituto Tecnico Lorenzo Mossa di Oristano. In data 30/10/2019 ci è stato presentato e proposto il Progetto Eucultmanagement: ‘Management del patrimonio culturale e turismo’. Dopo una selezione tra i diversi candidati dell’istituto io e altri quattro ragazzi siamo stati scelti per la mobilità a Berlino il prossimo Aprile. Il progetto consiste in un soggiorno di tre settimane nella capitale dove saremo messi a contatto con delle aziende, nelle quali poi lavoreremo. Partecipo in quanto certa di poterne trarre benefici sotto diversi aspetti. Studio la lingua tedesca da tre anni e ritengo che questo progetto costituisca un’ottima occasione per vivere un’esperienza nuova che mi consentirebbe di confrontarmi con altri studenti e conoscere nuove culture. Inoltre mi darebbe la possibilità di potenziare la lingua tedesca esercitandola sul campo. Ritengo di poter affrontare questa esperienza con serietà e impegno. Sono entusiasta di partecipare al progetto spinta dal desiderio di migliorarmi con una totale immersione in una nuova realtà nella quale, tra l’altro, potrei godere della possibilità di esercitarmi nella conversazione quotidiana oltre che in tedesco anche in inglese.

Alan, Istituto Mossa – Oristano

Le mie aspettative riguardanti questo viaggio sono parecchie. Spero di riuscire a trovarmi bene sia con il gruppo e sia nelle rispettive famiglie. A me piace tantissimo viaggiare, e avere l’opportunità di poter stare in una delle città che non ho mai visitato, nella mia madrepatria, mi rende ancora più entusiasta. Dal progetto mi aspetto svariate cose, una di queste è confrontarmi nuovamente con una realtà completamente diversa dalla mia e di poter riprendere la lingua come quando abitavo in Germania. Mi sono proposto al progetto perché pensavo di avere le competenze necessarie per affrontare un viaggio di questo tipo, e perché appena ho sentito le parole “Progetto in Germania”, mi si sono già addrizzati i capelli. In più, ripeto, mi piace tantissimo viaggiare e conoscere nuove persone, quindi si prospera un viaggio indimenticabile!

Share this post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on print
Share on email